L'età giusta per avere un figlio

Esiste l’età giusta per avere un figlio?

Qual è l’età giusta per avere un figlio? E perché giudichiamo “male” chi decide di farlo tardi?

Se è vero che la natura fa il suo corso e che non è molto comune rimanere incinta spontaneamente dopo i 45 anni, è anche vero che i progressi della scienza applicata alla medicina riproduttiva permettono sempre più spesso autentici miracoli. Allora Esiste l’età giusta per avere un figlio?

In corrispondenza di annunci di gravidanza da parte di donne famose (da noi posso citare Carmen Russo o Gianna Nannini), si alza solitamente un gran polverone di commenti pro e contro.

Perché ci interessiamo così tanto delle scelte altrui in tema di maternità e paternità? In parte è assolutamente normale. Infatti queste notizie generano in noi pensieri ed emozioni che riguardano la nostra quotidianità. La scelta controversa fatta da un Vip diventa un’occasione per un confronto interno con il nostro sistema di valori, con ciò in cui crediamo e per verificare la solidità di tali convinzioni. Per esempio ci obbligano a chiederci quanto sia opportuno per una donna non più giovanissima diventi madre.

Sicuramente ci sentiamo in diritto di commentare e giudicare. Perché tanta foga nell’esaminare i modo critico le scelte di una persona che ha comunque compiuto un irreversibile atto d’amore? Tuttavia non lo allatteremo noi, non gli cambieremo noi i pannolini, non passeremo notti insonni con lui, ne avremo il compito di educarlo. Né toccherà a noi il rischio di non vederlo crescere perché invecchiati troppo velocemente.

Diventare madre e padre è un vero lavoro (con buona pace dei miei compari maschietti che credono il contrario). E’ stancante per una donna di vent’anni, lo è ancora di più per chi ne ha 40 o 50. Quindi va prima di tutto dimostrata stima e rispetto per la scelta difficile che sta affrontando. Questo atteggiamento profondamente solidale è miracoloso per voi è per le persone che vi stanno accanto perché rende tutto più facile. Provare per credere!

L’età giusta per avere un figlio: sempre più in là

Inoltre sono cambiati gli stili di vita e i tempi di alcuni passaggi evolutivi (come quelli di procreare), si sono dilatati: L’età giusta per avere un figlio è per la maggior parte delle persone

Più in là negli anni

Lasciando ad ognuno lo spazio per dare la propria personale interpretazione a questa frase: 30? 40? 50?.

I fattori che hanno spostato più avanti la scelta di avere un figlio sono:

– si matura dopo: un tempo l’adolescenza finiva con gli esami di maturità, poi si lavorava. Oggi l’adolescenza si prolunga, per cui le scelte importanti arrivano anni dopo.

– incertezza lavorativa: difficile poter mantenere un figlio se sei guadagni 1000 euro al mese. Se unendo due stipendi, la coppia riesce a malapena a pagare il mutuo e a vivere, cosa resta in caso di pannolini e medicinali per la nuova creatura?

– instabilità di rapporti: non basta chiedersi se esiste l’età giusta per avere un figlio. Bisogna anche trovare il partner giusto per procreare. Se non si è convinti della persona con cui sto assieme, tanto vale aspettare. E quando si è più giovani, all’orologio biologico non si pensa. A proposito di stabilità dei rapporti, guardati questo video per migliorare il rapporto con il tuo partner:

– durata della vita più lunga: rende possibile fare progetti importanti (come occuparsi di un figlio), anche dopo i 50. Lo sanno anche i muri che le energie necessarie per crescere un figlio sono molte e che decrescono con l’età. “Saperlo” spesso non basta a farci desistere.

– conciliazione lavoro e vita privata: certi lavori e certe carriere non sono compatibili con la crescita armonica e serena di un figlio. Vale per chi lavora molte ore (10-11 o più), per chi viaggia molto, per chi ha molte responsabilità. Quindi molti preferiscono realizzarsi prima nel lavoro e poi pensare ad avere un figlio. Intanto il tempo passa.

L’età giusta per avere un figlio: ai maschi è concesso, alle donne no. Peccato

E a dirla proprio tutta, le critiche così feroci si muovono quando si tratta di mamma che decide di avere figlio in tarda età. Non si registra lo stesso astio nei confronti di uomini over 45 che decidono di avere un figlio. La disparità di trattamento di sessi si applica anche alla domanda di apertura: esiste l’età giusta per avere un figlio? A quanto pare, la “finestra” di anni in cui per un maschio è giusto avere un figlio è più ampia della finestra di una donna. A lui è tollerato di avere un figlio in tarda età. Ad una donno non è concesso. Peccato peccato: in realtà la differenza è tutta nella nostra testa: questione di prospettive.

Ricorda che per crescere tuo figlio, a qualunque età tu l’abbia messo al mondo, serve una coppia il cui legame è solido. Ricordati di fare manutenzione:

Gabriele Achilli – Psicologo Milano superare crisi di coppia

Per info, chiama ora per un colloquio: 3357832078

*Articolo liberamente ispirato da “Io donna” n°47 del 2012