La danza dell’intimità

La paura è incompatibile con l’intimità: più la affrontiamo più possiamo essere intimi con il partner.

la danza dell'intimitàL’errore più comune che si commette è quello di proiettare sul partner difficoltà relazionali. Serve che prendi coscienza col tuo partner non può essere disponibile a cambiare: accanirsi su di lui significa solo aumentare le sue rigidità e difese.

L’unica persona che possiamo cambiare siamo noi stessi, ammesso che siamo veramente disponibili a farlo. La danza dell’intimità, ovvero il suo infinito miglioramento e approfondimento, inizia con l’amarti e apprezzarti, quando ciò avviene sinceramente, puoi amare e apprezzare il tuo partner.

Condividere l’intimità significa invece essere disponibili a presentare tutti gli aspetti della tua personalità, non solo le parti spiacevoli, confortevoli e rassicuranti, ma anche quelle conflittuali, i lati oscuri, le ferite.

Nella comunicazione intima tu metti in mostra tutte le idee, desideri, talenti e credenze. In questo clima di tenerezza e gentilezza anche il tuo partner è indotto a mostrare se stesso. Imparate ad approfondire reciprocamente l’amore, apprezzando il positivo che è presente in voi, trasformando o accettando gli aspetti più negativi che ciascuno possiede.

 

La danza dell’intimità è una danza a due sensi di marcia

La danza dell’intimità è una danza a due sensi di marcia perché entrambi voi due siete disposti a sostenervi a vicenda nel processo di crescita ed emancipazione:

nella buona e nella cattiva sorte, finché morte non ci separi

Così si recita insieme giusto?

Non obblighiamo il partner a cambiare. In una dinamica di questo tipo, dove vige il rispetto reciproco, il cambiamento non è una forzatura da parte tua verso il partner. Il cambiamento invece avviene in modo naturale, fluido, spontaneo, perché l’amore è una trasformazione continua. E possiamo amare e accettare il partner solo quando accettiamo e amiamo noi stessi.

Se desideriamo che il partner sia più paziente, tollerante e disponibile con noi, per prima cosa alleniamoci ad esserlo con noi stessi.

Se desideriamo ricevere più amore fisico, psicologico e spirituale, prima di tutto esercitiamoci a darlo.

 

Gabriele Achilli

Continui a voler cambiare il tuo partner senza risultato? Cambia strategia e chiama per un primo consulto gratuito: 335.7832078