Nelson Mandela, Andre Agassi il compito più importante della nostra vita: la cura degli altri

la cura degli altriAndrè Agassi racconta nella sua appassionante autobiografia (che ho appena terminato di leggere), un giorno pranzò con Nelson Mandela. Questi, dopo mangiato si alzò in piedi e tenne un discorso entusiasmante sul compito più importante della nostra vita: la cura che dobbiamo avere degli altri e di noi stessi.

Significa – dice –  che bisogna avere cura delle proprie decisioni, intrattenere con cura i nostri rapporti interpersonali, riflettere con cura su ciò che diciamo. La propria vita va gestita con cura, per evitare di diventare delle vittime. E il miglior modo per avere cura di se stessi e degli altri è istruirsi.

Questa infatti l’esperienza di Mandela: in prigione passava ore e ore a istruirsi, creò una specie di Università per i suoi compagni e questi insegnavano gli uni gli altri. Una delle punizioni più dure escogitate dai suoi carcerieri fu negargli per quattro anni il diritto di studiare. L’istruzione gli permise di scoprire se stesso, il suo scopo di vita e di aprire la mente alla conoscenza, così come agli altri, nessuno escluso. Il rispetto, l’onore, il perdono, la cura di se e gli altri, sono tutti valori che si sono nutriti dentro di lui attraverso l’istruzione.

Alla fine del suo discorso – racconta sempre Agassi nella sua autobiografia – Mandela parlò della strada che aveva percorso e delle difficoltà tipiche di tutti i viaggi umani.

Eppure c’è chiarezza e nobiltà già solo nel fatto di essere in viaggio. Ogni viaggio è importante e nessun viaggio è impossibile. Sono questi i viaggi che ci fanno veramente essere membri adulti della società.

Che altro aggiungere …

Gabriele Achilli

 

E qual è il viaggio che stai facendo ora? Dove stai andando?

 

* Liberamente tratto da OPEN – La mia storia, Andre Agassi, Einaudi 2009