Cosa vuol dire per gli adolescenti essere sfigato?

L’infografica dello sfigometro per capire il significato dato da tuo figlio adolescente dell’esser sfigato.

essere sfigatoIn un intervento contro il bullismo e il cyberbullismo, condotto nel maggio 2013, con adolescenti di età compresa tra i 14 e i 15 anni è stato chiesto loro di descrivere il significato del termine “essere sfigato”.

Noi adulti siamo soliti attribuire il significato di “sfortunato”. Ma esser sfigato è un termine che negli anni si è evoluto arricchendosi di almeno altre 4 accezioni. Così almeno per gli adolescenti che si sa, modificano il linguaggio a proprio uso e consumo.

Dai risultati emersi è evidente come il termine abbia ormai assunto un significato non solo distante dall’originale, a soprattutto denigratorio e causa di isolamento sociale per molti adolescenti. TROVI L’IMMAGINE GRANDEZZA NATURALE QUI

Essere sfigato è chi non ha amici

Come un circolo vizioso, il 90% dei ragazzi definisce essere sfigato chi non ha amici o potrebbe avere difficoltà a trovarne

Essere sfigato è chi non è alla moda

Il 40% dei ragazzi considera essere sfigato chi non è alla moda, sia per gusto personale che per ragioni economiche

Essere sfigato chi esce poco per studiare

L’impegno scolastico è svalutato. Per il 30% dei ragazzi, essere sfigato è chi rinuncia a uscire per studiare. L’impegno non appare apprezzato né valorizzato, bensì screditato

Essere sfigato è chi è preso in giro da tutti

E’ una vera e propria persecuzione: il 25% dei ragazzi considera esser sfigato chi è preso in giro da tutti, esponendolo così a nuovi e incalzanti episodi di scherno

Essere sfigato è chi non ha fortuna

Solo il 25% dei ragazzi attribuisce al termine esser sfigato il significato tradizionale di jellato, sfortunato. Trovi l’IMMAGINE A GRANDEZZA NATURALE QUI.

E tuo figlio che valore dà alle parole quando si riferisce ai suoi pari?

Gabriele Achilli

 

*liberamente tratto da adolescenza.it